Portate indietro i vostri Note 7, invito di Samsung!

Portate indietro i vostri Note 7, invito di Samsung!

Il Galaxy Note 7 ha riscosso un discreto successo più per le sue azioni extra smartphone, piuttosto che per le ottime prestazioni e funzioni che è in grado di offrire al consumatore finale.

Invece con questo mega-richiamo per Galaxy Note 7 ci potrebbero essere meno ripercussioni nel corso dei mesi a venire.

Da precisare che il problema non è nel visore Gear VR, ma nello smartphone, per cui quando agli utenti sarà sostituito il Galaxy Note7 potranno tornare ad utilizzare il Gear VR che avevano acquistato o che gli è stato regalato da Samsung come parte dell'iniziativa che ha previsto di regalare un visore a chi preordinava il nuovo smartphone prima del lancio. Come circola in Rete, diversi video dimostrano come il dispositivo esploda non appena questo viene staccato dalla presa della corrente, per questo la Samsung ha già dato il via libera per ritirare dal mercato questo particolare modello.

"Samsung ha rilasciato un programma di sostituzione di prodotti per tutti i dispositivi Galaxy Note7 a causa di problemi della batteria", ha dichiarato Oculus sul suo sito ufficiale.

Ad oggi sono stati segnalati 35 casi a livello globale e stiamo attualmente conducendo un controllo approfondito con i nostri fornitori per identificare le possibili batterie coinvolte presenti sul mercato. Se il ritiro riguardasse tutti i terminali, Samsung potrebbe trovarsi ad affrontare una spesa di 1.000 milioni di dollari.

Secondo il Korea Herald, Samsung starebbe prendendo in considerazione un richiamo di circa 400.000 unità vendute in Corea del Sud, il tutto per sostituire le batterie, dal momento che presenterebbero un difetto che provocherebbe la combustione del phablet, oltre a prendere in considerazione dei rimborsi per chi li richiede. Il commento di Samsung in merito è stato comunque "heartbreaking amount", un ammontare da infarto, pur senza confermare alcuna cifra.