Pesaro, "Puliamo il mondo": migranti al lavoro sulla spiaggia di Sottomonte

Pesaro,

Maniche rimboccate, guanti infilati, sacchi alla mano e tanta voglia di dare un contributo concreto per rendere più belli i centri storici e le periferie delle nostre città, troppo spesso vittime dell'indifferenza generale. Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

"Puliamo il Mondo" - in programma in tutta Italia dal 23 al 25 settembre 2016 - rappresenta un'occasione unica per parlare di ambiente e di riciclo e per sensibilizzare tutti i cittadini, in particolare le nuove generazioni, sull'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti: non solo carta, plastica e vetro, ma anche Rifiuti Elettrici ed Elettronici (i cosiddetti RAEE), a cui deve essere riservato un trattamento specifico.

La campagna, che ha ottenuto anche quest'anno il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, di UPI e di ANCI, nel 2016 sarà dedicata al tema dell'accoglienza e dell'integrazione, con l'obiettivo di "pulire il mondo dalle barriere" che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti: la riappropriazione collettiva del territorio è la chiave per ricostruire le relazioni sociali, perché un mondo diverso è possibile se lo si costruisce insieme, senza barriere di alcun tipo (sociali e culturali, etniche e religiose, fisiche e mentali).

"Puliamo il Mondo - dichiara Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente che ha presentato oggi la campagna nella sede Rai di Viale Mazzini, a Roma - trova nel volontariato ambientale e nella partecipazione attiva il suo grande punto di forza".

- Domenica 25 a Monte San Pietro (Bo), appuntamento alle 9:30 nelle frazioni di Calderino, Monte San Giovanni e San Martino per la pulizia.

Le iniziative continueranno anche nelle giornate di domenica 2 ottobre nel comune di Casalecchio presso la "Casa per l'Ambiente", per una pulizia del parco da cicche e rifiuti di ogni genere, e sabato 8 ottobre a Ferrara nel quartiere Foro Boario. Le scuole che hanno aderito sono: l'istituto comprensivo Giuseppe Giuliano, che è il capofila del progetto la rete delle buone pratiche; il liceo Majorana, il plesso di via Tasso, di via Bachelet, l'Alessandro Volta e i plessi di Borgo Faiti e Sermoneta.

I dettagli degli appuntamenti e gli orari di ritrovo sono consultabili qui.