Paralimpiadi Rio 2016: Atletica e nuoto arricchiscono il medagliere azzurro

Paralimpiadi Rio 2016: Atletica e nuoto arricchiscono il medagliere azzurro

Primi sorrisi nell'atletica leggera dove arriva la medaglia d'argento nel salto in lungo femminile vinta dalla portabandiera Martina Caironi che al quinto salto fa la misura di 4,66m, chiudendo alle spalle della tedesca Vanessa Law 4,93m. In attesa della sua gara preferita, quella dei 100 metri, la ventiseienne di Alzano Lombardo ha disputato praticamente tutta la gara con la piazza d'onore in tasca, riuscendo a migliorare il proprio primato personale, portandolo a 4.66 metri.

113144861-fbd7c0c4-b1e6-4dbb-acd2-f2d0429ad1cb
Paralimpiadi Rio 2016: Atletica e nuoto arricchiscono il medagliere azzurro

Nuoterò con l'argento vivo addosso": "Cecilia Camellini aveva avvisato tutte le rivali dopo lo straordinario secondo posto conquistato nei 400 stile libero, la sua settima meraviglia olimpica e la prima nella vasca dell'Aquatics Stadium di Rio de Janeiro. Me lo chiedevo e adesso lo so: sono venuta per una medaglia come questa Ringrazio il mio allenatore Matteo Poli perché mi ha permesso di fare un tempo sui 400 metri che non pensavo fosse possibile. Più tardi una strepitosa Giulia Ghiretti agguanta il bronzo nella finale dei 50 farfalla S5. Il conto delle medaglie italiane sale a otto. A segno anche Vincenzo Boni nei 50 dorso S3. L'atleta delle Fiamme Oro, in finale col quarto tempo, ha ottenuto il primo podio della sua carriera in una Paralimpiade.