Otranto, 84 migranti a bordo di yacht

Otranto, 84 migranti a bordo di yacht

Così, intorno alle 1.30 della notte appena trascorsa, elicotteri della Guardia di Finanza in assetto di controllo sui traffici di droga ha avvistato Delaware, il cabinato battente bandiera americana che procedeva a largo di Otranto. Si tratta di un grosso yacht, presumibilmente partito dalla Turchia, che aveva effettuato diversi giorni di navigazione alla volta del Salento ed e' stato intercettato a circa cinque miglia dalla costa dal Roan della guardia di finanza.

Le forze dell'ordine avrebbero identificato anche i tre presunti scafisti, per i quali potrebbe scattare a breve l'arresto. Qui sono partite le attività di assistenza e identificazione anche ad opera del pool anti immigrazione. Per due donne, un' afgana all'ottavo mese di gravidanza e una curda, si è reso necessario il trasporto in ospedale, a causa di alcuni lievi malori. Tutte le persone sono state trasferite nel centro Don Tonino Bello di Otranto, dove vengono effettuate le procedure di identificazione e fotosegnalamento e lo screening sanitario. Dopo l'approdo avvenuto nei porti di Taranto e Brindisi, la Polizia di Stato dà notizia di un nuovo natante in mare con il suo carico di vite.

Ieri due navi militari avevano portato in Puglia circa 1700 persone, salvate nel corso di distinte operazioni nel Canale di Sicilia.