Operazione antimafia, perquisizioni e sequestri in Abruzzo e Marche

Operazione antimafia, perquisizioni e sequestri in Abruzzo e Marche

La struttura malavitosa aveva esteso il proprio raggio d'azione anche in America Latina oltre che nelle zone di Abruzzo, anche Vasto e San Salvo, e Molise, dove la Compagnia di Termoli ha provveduto a fermare almeno la metà dei destinatari delle misure cautelari, di cui 3 in carcere, due ai domiciliari e alcuni obblighi di dimora. I militari stanno procedendo al sequestro di beni immobili ed attività commerciali, e sono in corso perquisizioni in Abruzzo, Molise, Calabria, Sicilia, Lazio e Marche.

LA PRIMA NOTIZIA - Un'imponente operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia dell'Aquila è scattata nelle prime ore del mattino in tutto il centro-sud Italia. Operazione che ha consentito di smantellare un'associazione dedita a traffico di droga, di armi, estorisone e riciclaggio. L'organizzazione e' costituita da elementi di spicco del clan Ferazzo di Mesoraca (Kr).

Nel 2011 venne scoperto in via Mazzini, a Termoli, un arsenale all'interno di un'auto parcheggiata nel garage di un condominio.

Il blitz scattato all'alba, nell'ambito dell'indagine "Isola felice", sta interessando la costa adriatica dall'Abruzzo al Molise, fino alla Calabria. Alle 12 il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Roberti fornirà altri dettagli nel Palazzo di Giustizia de L'Aquila.