Olimpiadi, Bianchedi: "Si dovrebbe valutare il nostro dossier"

Olimpiadi, Bianchedi:

L'Assemblea capitolina ha approvato a maggioranza la mozione per il no ai Giochi presentata dal M5S, dopo aver bocciato - peraltro - le mozioni di Pd e Centrodestra che proponevano si proseguire l'iter per la candidatura.

Oggi nell'Aula Giulio Cesare si vota la mozione che chiede formalmente alla sindaca Virginia Raggi di ritirare la candidatura di Roma adottando gli atti necessari.

Il presidente del Cio, Thomas Bach, arriverà comunque a Roma martedì e incontrerà il numero uno del Coni, Giovanni Malagò. Questo ha provocato l'occupazionè di fatto da parte di cameramen e fotografi della sala stampa.

"Non abbiamo mai detto che le olimpiadi non si dovevano fare per i ladri (anche se le frattaglie di mafia capitale ci sono ancora)- sottolinea-".

Nel dibattito ha perso la parola anche il vicesindaco Daniele Frongia (nella foto con il sindaco Virginia Raggi), "che ha attaccato il governo: "Ho visto stamattina su giornali e telegiornali vergognosi servizi sul ritiro della candidatura di Roma ai mondiali di rugby 2023". Presente in Aula, infatti, la coordinatrice generale del Comitato promotore di Roma 2024 Diana Bianchedi che avrebbe voluto dire la sua durante il Consiglio.

Raggi ha lasciato intendere di voler discutere in altro modo di sport: "Ci siamo trovati davanti questo quadro sconfortante: nelle palestre scolastiche capire se ci sono interventi da fare, sulla presenza di amianto, se c'è se non c'è". E il consigliere grillino Angelo Sturni, ha ribadito che "il no, lo abbiamo detto in campagna elettorale, al Parlamento e confermato con una mozione che stiamo per approvare".

Per la mozione che chiede il ritiro della candidatura hanno votato a favore 30 consiglieri. "Io oggi mi rivolgevo ai consiglieri perché la sindaca ha espresso gia' la sua opinione", ha continuato.

OPPOSIZIONE - "La scelta che sta facendo questa nuova maggioranza è un danno grave per la città in termini di opportunità". Che paura avete di ascoltare e poi decidere?

A solidarizzare con Diana Bianchedi sono stati Roberto Giachetti, esponenti di Fratelli d'Italia e della lista civica '"Con Giorgia'". La prima volta hanno aspettato fuori dalla porta del sindaco mentre lei era pranzo, oggi non sarebbe cambiato niente se aveste dato loro la dignità di spiegare. E' la richiesta di risarcimento fatta dall'Avvocatura di Roma Capitale all'ex sindaco Ignazio Marino per le vicende dell'uso improprio della carta di credito del Campidoglio e per un ingiusto profitto procurato alla propria Onlus.