Napoli, ritrovati due Van Gogh rubati: erano finiti nelle mani della camorra

Napoli, ritrovati due Van Gogh rubati: erano finiti nelle mani della camorra

Proprio i contatti in Olanda hanno indirizzato i pm Stefania Castaldi, Maurizio De Marco, Enza Marra ad investigare nei locali appartenuti ad Imperiale alla ricerca dei dipinti sottratti al museo di Van Gogh e grazie all'ottimo lavoro svolto dal colonnello Giovanni Salerno e dalla squadra mobile diretta da Fausto Lamparelli si è arrivati al grandissimo risultato di questa operazione di confisca che entra di diritto nei libri della storia dell'arte.

C'erano persino due preziosissimi dipinti di Van Gogh tra i beni milionari sequestrati dal Nucleo di polizia Tributaria di Napoli nei confronti di un'associazione camorristica dedita al traffico internazionale di cocaina. Si tratta di due quadri di inestimabile valore, trafugati dal museo di Amsterdam: 'La Spiaggia di Scheveningen', del 1882, e la 'Chiesa di Nuenen', del 1884. "Più probabile che la destinazione finale sia una collezione privata".

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi per il recupero a Napoli ha espresso la sua soddisfazione e le proprie congratulazioni. "Ci siamo autoallertati. Abbiamo diffuso in banca dati le descrizioni di dettaglio e le fotografie relative ai dipinti rubati". Renzi ne ha anche parlato al premier olandese Mark Rutte prima della cerimonia funebre di Shimon Peres a Gerusalemme, dove oggi si trovano diversi leader mondiali.

Il furto era avvenuto nella prima mattina del 7 dicembre del 2002.

I quadri erano nascosti in un'abitazione riconducibile a Raffaele Imperiale, uomo ritenuto a capo di un gruppo di narcotrafficanti in stretti affari con gli Scissionisti e che riforniva di droga tutto il meridione.

Le indagini scattarono subito dopo la telefonata del guardiano del museo alla centrale di polizia di Amsterdam.

I due quadri sono di piccole dimensioni: 34×51 centimetri uno, e 41×32 centimetri. Nel 2003 furono arrestati due olandesi, poi condannati a quattro anni e mezzo di reclusione.