Modena, attentato alla sede del Pd

Modena, attentato alla sede del Pd

ATTENTATO SEDE PD MODENA, NEWS: ESPLOSIONE BOMBOLE GAS INCENDIARIE DAVANTI AL CIRCOLO DEM (ULTIME NOTIZIE OGGI, 12 SETTEMBRE 2016) - Attentato incendiario questa mattina a Modena nella sede Pd di via Don Fiorenzi: due bombole incendiarie sono state fatte esplodere attorno alle 5.20 di questa mattina, dopo essere state piazzate forse pochi minuti prima.

"Ciao Pd Modena! Chi pensa di impaurire i democratici ha sbagliato indirizzo".

Alle cinque e mezza del mattino l'esplosione, per fortuna non ci sono stati feriti. Per i segretari provinciale e cittadino del Pd modenese, Lucia Bursi e Andrea Bortolamasi, e' "un episodio estremamente preoccupante". La deflagrazione ha rovinato la saracinesca e le fiamme hanno annerito l'androne della porta, ma i danni sono fortunatamente contenuti e nessuno è rimasto coinvolto nell'esplosione, avvenuta in un'area chiusa al pubblico, nella quale gli attentatori si sono introdotti probabilmente scavalcando un cancello o la rete di recinzione degli impianti sportivi. Si tratta di un attentato: i vigili del fuoco arrivati sul posto, secondo le prime indiscrezioni, sembrano che abbiano trovato due bombole di cui solo una sarebbe scoppiata. mandando in frantumi una porta vetri. Si è cominciato a maggio, quando fu presa di mira la sede del Circolo Pd San Faustino, e poi diversi episodi, di tono e spessore diverso, si sono pian piano aggiunti. Qualche settimana fa, nei pressi dell'ex sede di un Circolo Pd in via Bonaccini, un iscritto trovò appoggiata in bella vista su un cassonetto una bandiera del Pd bruciata. "Si tratta di episodi anche molto diversi tra loro - continuano Lucia Bursi e Andrea Bortolamasi". Spettera' alla magistratura e alle forze dell'ordine fare piena luce su quanto accaduto. Certamente non ci faremo intimidire.

Il confronto dialettico, anche aspro, ma sempre nel rispetto dei fondamenti della convivenza civile, non può che essere la base per rivendicare risposte al disagio sociale e alla crisi.

"Il PD non si farà intimidire, siamo una grande comunità di uomini e di donne e resteremo compatti di fronte a un atto che non ha niente a che fare con il confronto democratico tra forze politiche".

La segretaria della Cgil di Modena Tania Scacchetti, unitamente alla segreteria Cgil, esprime ferma condanna per l'attentato incendiario stamattina alla sede del Pd della Madonnina e manifesta solidarietà al PD modenese che ha subito questo grave atto intimidatorio.