M5s: spintoni e cori contro giornalisti

M5s: spintoni e cori contro giornalisti

REGGIO EMILIA - "Abbiamo preso Roma, ora prendiamo l'Italia": urla dal palco della Festa M5S la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenuta alla seconda giornata del raduno a Palermo. E ha proseguito: "Quando abbiamo detto no alle Olimpiadi hanno avuto paura". Ma - ha aggiunto Raggi - il disastro lo vediamo tutti.

All'arrivo della sindaca al Foro italico, spintoni e cori contro i giornalisti.

La sindaca di Roma Virginia Raggi è arrivata a Palermo per partecipare alla manifestazione grillina organizzata nel capoluogo siciliano ed ha incontrato Beppe Grillo e Davide Casaleggio nell'albergo che li ospita, prima di raggiungere il prato di Italia a 5 Stelle. Si è consultata con Grillo sui prossimi assessori?, hanno domandato i giornalisti alla prima cittadina capitolina al termine dell'incontro tenuto all'Hotel Posta di Palermo: "Io mi sono confrontata con gli assessori e i miei consiglieri", ha risposto lei secca. Con Beppe Grillo che si riprende in mano lo scettro pentastellato ma vuole porte aperte al nuovo che avanza. "Chi copre le proprie difficoltà e contraddizioni attaccando i giornalisti - continua - ha un'idea autoritaria e pericolosa del potere". Noi facciamo paura - sottolinea - perché abbiamo le mani libere, perché non dobbiamo dire di sì a nessuno se non ai cittadini. Con il no al referendum vedranno la loro fine. Io ci sono a tempo pieno. Dopo quello di ieri del sindaco di Torino, infatti oggi c'è molta attesa per l'intervento del sindaco di Roma Virginia Raggi, in questi giorni al centro delle polemiche sia dopo il non alla candidatura olimpica sia soprattutto dopo il caso degli assessori.

E, rivolgendosi alla platea: "Io non mollo ma non mollate neanche voi". Mentre la sindaca parlava sono arrivati al suo indirizzo tanti applausi, qualche coro da stadio: "Non mollare, Virginia una di noi, onestà onestà". Con Grillo "abbiamo parlato di questa bellissima manifestazione. Finalmente ci riuniamo, dopo un anno, per noi questa manifestazione è un momento importante in cui ritrovarci, parlare e condividere quello che stiamo facendo".

"Non esiste l'impossibile. Come l'aereo solare". Ma non è vero: siamo più uniti che mai. "Noi non dobbiamo perseguire il consenso, ma ciò che serve".

"Siete riusciti a sbaragliare la stampa corrotta, grazie alla guida di Beppe".

Intanto, si è aperto con l'avvio delle diverse agorà tematiche con i portavoce M5s la seconda giornata di Italia 5 Stelle, che sta proseguendo sul palco del Foro Italico di Palermo.