LUPATELLI, I suoi auguri per il compleanno di Totti

LUPATELLI, I suoi auguri per il compleanno di Totti

Tra poco entreranno nella botte vecchia (del buon calcio), a fare compagnia a Totti, Maurizio Pugliesi, portiere dell'Empoli, che compirà 40 anni il prossimo 27 dicembre, Antonio Di Natale, attaccante dell'Udinese, Albano Bizzarri, portiere del Pescara, e Christian Abbiati, portiere del Milan, che il prossimo anno compiranno 40 anni. Quarant'anni vissuti alla grande, simbolo e bandiera della Roma con la quale ha vinto uno scudetto nel 2001.

Una storia, come quella di Romolo e Remo, che parte da lontano: la sua prima squadra di calcio è la Fortitudo, poi la Smit Trastevere, dove disputa il suo primo campionato giocando due anni sotto età nel campionato esordienti, un predestinato.

Lo abbiamo visto durante la sua lunga carriera, ma lo vediamo ancora oggi. Ero preoccupato per le condizioni di Totti e i commenti negativi degli addetti ai lavori certamente non mi aiutarono. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net. Sembra che il tempo non passi mai per lui.

Le sue principali caratteristiche sono una notevole visione di gioco, il controllo di palla, il passaggio in profondità e principalmente dotato di grande fantasia, illumina con passaggi di prima, l'abilità è che legge prima l'azione per facilitare il gioco ai propri compagni. E alcuni gol contro la Lazio sono entrati nella leggenda di tutti i tempi: dal cucchiaio da fuori area nel 5-1 del marzo 2002 alla doppietta pazzesca con selfie nel gennaio 2015. Ha rinunciato anche a proposte economiche incredibili da parte di club come il Real Madrid. Roma, ovviamente, sono i romani. Un momento difficile della mia carriera? Non solo gli sportivi, anche tanti tifosi vip hanno deciso di mandare i loro auguri al capitano della Roma con diversi videomessaggi. E poi come mettere in fila, tra 250 reti in serie A e i 306 con la Roma, i gol più belli? Francesco Costa ha scritto su Undici di cosa è stato Totti e di cosa sarà, "ammesso che sia questa" l'ultima stagione di Totti, una "divinità pagana". Auguri anche dal tennis, dal suo fan Rafael Nadal. Totti è Totti ed è l'ultimo dei grandi campioni italiani.

Non è Totti a non voler lasciare il calcio, è il calcio a non voler lasciare Francesco Totti, dicevamo in queste pagine dopo un Roma-Torino.