Luca e Francisco, le prima nozze gay in Campidoglio il racconto

Luca e Francisco, le prima nozze gay in Campidoglio il racconto

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha celebrato in Campidoglio la prima unione civile omosessuale. Gli sposi sono Francisco Raffaele Villarusso, 43 anni, nato a Cerignola, e Luca De Sario, di 30, di Roma. "Benvenuti, vi vedo emozionatissimi e giustamente". "Vi auguro una unione lunga e divertente", ha aggiunto. Potrebbe avere qualche scossone ma vi auguro di superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti.

Prima di accingersi alla lettura degli articoli del codice civile che regolano le unioni, la sindaca Raggi ha affermato: "Questa è la sfida che vi accingete a intraprendere. Vi auguro una vita intensa". Francesco e Luca hanno pronunciato il loro 'sì' nella Sala Rossa di palazzo dei Conservatori dove tradizionalmente si tengono i riti civili di matrimonio. La cerimonia è stata emozionante anche per quello.

"A questi cappelli siamo molto affezionati". "Ci ha dato dei consigli simpatici, da vecchia amica".

Oltre ai cilindri, anche i vestiti sono identici. Nei mesi scorsi tante sono state le polemiche per il ritardo con cui la Capitale ha avviato le procedure per consentire la celebrazione delle unioni civili. Poi, si concedono con gentilezza alle foto mostrando le fedi al dito e rispondono alle domande dei giornalisti. "Abbiate il coraggio di essere felici".

Dopo il fatidico sì, gli sposi, Francisco Raffaele e Luca hanno rivolto un messaggio a tutte le coppie, gay e non: "Avevamo già deciso di sposarci e così ci siamo trasferiti all'estero; appena la legge è partita abbiamo rifatto le valigie e siamo tornati in Italia", ha raccontato Francisco Raffaele Villarusso: "Questa legge ci rende tutti uguali".