L'ex amuleto Padoin svela il grande segreto della Juve

L'ex amuleto Padoin svela il grande segreto della Juve

Dopo l'Atalanta il calendario del Cagliari mette Simone Padoin di fronte alla sua altra grande ex, la Juventus. Ho un rapporto speciale con tutti senatori che sono un esempio. Saranno molto arrabbiati dopo la sconfitta con l'Inter. Il centrocampista friulano è anche sicuro su chi vincerà lo scudetto puntando forte sulla squadra torinese: "Hanno 25-26 giocatori fenomeni e entrambe le squadre possono vincere lo scudetto". Conoscendoli, sono più arrabbiati per la partita col Sassuolo in cui hanno subito di più, rispetto che a quella col Siviglia.

Infine, qualche parola su questa nuova avventura cagliaritana: "Mi hanno accolto come uno di loro".

Padoin parla poi di come stia procedendo l'ambientamento a Cagliari: "Benissimo". Dopo tre mesi di lavoro il centrocampista può dare un giudizio sul tecnico campano: "È molto simile ad Allegri". Ha lavorato sul 4-3-1-2 e con Joao Pedro a posto possiamo toglierci delle soddisfazioni. Peraltro, abbiamo davanti due come Borriello e Sau che sono formidabili. Chi vuole emergere deve imparare da loro, sono il segreto dei successi. Borriello me l'aspettavo, Sau mi conferma quel che mi dicevano: sa essere decisivo. Bisognava sentirlo dopo la sconfitta di Bologna. Merito di una società molto ben organizzata che mi fa sentire importante e mi ha fortemente voluto, è stata una lieta sorpresa.