Le 'Donne' di Camilleri in serie corti

Le 'Donne' di Camilleri in serie corti

Tratto dall'omonima raccolta di racconti "Donne" di Andrea Camilleri, edita da Rizzoli, il progetto tv/web ruota attorno a dieci figure femminili e rappresenta un viaggio alla scoperta della seduzione, del sesso e di quel formidabile e irrisolvibile enigma che è l'universo delle donne. Così come quando lei sparisce e lui inizia a cercarla ovunque salvo poi origliare una conversazione e scoprire che è successo qualcosa di grave: Nunzia è prigioniera, legata al letto, ma Andrea non può fare nulla e le vacanze sono finite. Dagli anni Trenta agli Ottanta si attraversano i cambiamenti della società, del costume ma anche le diverse età della vita del grande scrittore siciliano.

Si parte con la storia di Nunzia (Alice Canzonieri), una donna selvatica che seduce Andrea, un 12enne in vacanza dai nonni, invitandolo a salire sul ramo di un albero e stregandolo con uova fresche prese dai nidi e carne di serpente. Cambiano le donne e cambia il volto di Andrea Camilleri: a prestarglielo sono via via Neri Marcorè, Giampaolo Morelli, Claudio Gioè, Vincenzo Amato, Dario Aita, Glen Blackhall, Gabriele Rossi, Giorgio Pesce, Giovanni D'Aleo, Davide Tornesi. Gli episodi raccontano incontri ed esperienze personali di Camilleri e l'innovativo format da 10 minuti mira a mantenere, anche nella trasposizione televisiva, la leggerezza e la potenza del racconto breve, oltre che a rappresentare l'essenza di ognuna delle donne descritte. La voce fuori campo, invece, è di Leo Gullotta. Gli episodi saranno poi trasmessi ogni giorno, dal lunedì alla domenica, per due settimane (con stop nelle giornate di giovedì 1, domenica 4, lunedì 5 settembre). Il percorso simbolico di 'Donnè segue anche lo scrittore a Roma, dove incontra la cameriera friulana dal grande cuore Jolanda (Anita Kravos) e la nobile ed elegante Pucci (Carolina Crescentini), e nei suoi viaggi, che lo portano a conoscere l'affascinante ed emancipata studentessa Ingrid (Elizabeth Kinnear) e la misteriosa Ines (Catrinel Marlon). Abbiamo cercato di restituire, nelle ricostruzioni d'epoca e nella cornice della terra siciliana, un insieme di ritratti fruibili in modo indipendente, ma tutti collegati tra loro. Il racconto si conclude con un ritorno al passato in Sicilia e nell'infanzia di Camilleri, con il ritratto dell'amatissima nonna Elvira (Lucia Sardo). "Sono disseminati, nell'arco di tutto il racconto, piccoli riferimenti trasversali, inseriti in ciascun episodio: a volte attraverso gesti ricorrenti e riconoscibili del personaggio, altre volte - viene spiegato nelle note di regia - con oggetti di scena o accessori che aiutano a ricreare un unicum coerente".