Lavatrici Samsung pericolose, esplodono come i Galaxy Note 7

Lavatrici Samsung pericolose, esplodono come i Galaxy Note 7

A inizio settembre l'incidente ha riguardato i dispositivi Galaxy Note 7: Koh Dong-jin, presidente della sezione mobile di Samsung, si era detto "profondamente dispiaciuto" per l'incidente specificando che l'azienda è pronta cambiare il dispositivo acquistato con un altro apparecchio. Allo stato attuale non è chiara la quantità di modelli interessati dal problema, e se questi siano stati venduti esclusivamente negli Stati Uniti.

Come riferisce la Bbc la Samsung ha confermato di aver avviato colloqui con le associazioni a difesa dei consumatori in Usa dopo l'avvio di una causa per alcuni modelli di lavatrici a carica dall'alto prodotte tra marzo 2011 e aprile 2016 che per un difetto "in casi rari" sono esplose.

Alcuni lavatrici Samsung, per l'appunto, sarebbero affette da alcuni problemi particolari che causano esplosioni spontanee. Secondo l'azienda comunque non si tratterebbe di esplosioni intese come fiammate improvvise ma semplicemente uno scoppio all'interno della lavatrice che manda fuori uso l'elettrodomestico. Insomma, davvero un periodo nero per la società. "È stato un suono fortissimo". Al momento ci sembra prematuro farsi problemi per il caso specifico riportato dal "redditor", visto che almeno ad oggi è l'unico caso divulgato pubblicamente riguardante iPhone 7 e possibili combustioni spontanee. Il suggerimento, rilanciato anche dalla CPSC, è quello di usare cicli di lavaggio delicato in questi casi. Ma ora che si parla di tecnologia letteralmente esplosiva, ecco che la Samsung ora deve ritirarsi con la coda fra le gambe ed accettare che oltre al danno pagato per i danni fisici e materiali, ora dovrà affrontare danni ben peggiori che li perseguiteranno molto a lungo. I problemi relativi alle lavatrici arrivano a poche settimane dal ritiro globale degli smartphone Note 7 di cui sono stati riportati casi di esplosione delle batterie.