Juventus Sassuolo 3 - 1 | Super Higuain, succede tutto nel primo tempo

Juventus Sassuolo 3 - 1 | Super Higuain, succede tutto nel primo tempo

HIGUAIN-DYBALA - "Fanno un bell'effetto, visti dal campo". "Vedremo", dice l'allenatore, ammettendo invece che Higuain "ha buone possibilità di giocare".

Il Sassuolo non si fa attendere e al 4'minuto si affida a Politano in area di rigore.

Allo Juventus Stadium nella gara delle 18 a Higuain bastano dieci minuti per siglare la sua prima doppietta con la nuova maglia, prima con un destro incrociato dopo un gran contropiede e poi con una gran girata su sponda di Khedira.

Ma c'è anche chi, come Gigi Buffon, Stefano Sturaro ed Emil Audero al termine della gara ha festeggiato insieme ai Club Doc presenti allo Stadium con tanto di foto ricordo postata sui social. Per loro la ferita è ancora aperta. Il fatto è che Higuain è solo la stella che brilla di più nel firmamento bianconero: da Pjanic, al debutto a Torino, a Dybala, dal Khedira in forma smagliante, a Lemina regista davanti alla difesa, molte cose funzionano già bene in casa di Massimiliano Allegri. Perché nella ripresa la Juventus ha tenuto in mano il pallino del gioco e Dybala, Pjanic, Lichtsteiner hanno fallito occasioni favorevolissime per arrotondare il risultato con Consigli chiamato a interventi delicati. Oltre a quelle degli infortunati Marchisio e Sturaro sono certe le assenze di Barzagli e Dani Alves. Per gli emiliani gol della bandiera firmato da Antei con la gentile collaborazione di Buffon. Juve di livello e molto aggressiva vicinissima al terzo gol con un colpo di testa di Bonucci che spedisce fuori di pochissimo.

Ora arriva la Champions e per una Juve del genere anche il massimo trofeo continentale non può non essere un obiettivo: "Credo per la Juve debba essere sempre un obiettivo - conclude il tecnico - Lo era anche il mio primo anno e siamo arrivati in finale".

Doppietta di Higuain, tris Pjanic. Occasionissima all'87' per Politano, bravo a saltare anche Buffon, ma Lichtsteiner è attento a coprire la porta e respingere sulla linea, e dunque far partire così i titoli di coda.

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Gazzola, Antei, Acerbi, Peluso, Duncan, Magnanelli, Pellegrini (dal 12′ st Missiroli), Politano, Matri (dal 12′ st Iemmello), Ragusa (dal 35′ st Ricci). A disposizione: Pegolo, Pomini, Cannavaro, Letschert, Lirola, Adjapong, Biondini, Mazzitelli, Defrel.