Juventus, Pjanic: "Higuain e Dybala capiscono il calcio. Champions? Non ripeteremo..."

Juventus, Pjanic:

Con il calcio dangolo abbiamo ridato speranza al Sassuolo e riaperto il match. "Abbiamo fatto bene i primi 27 minuti ma poi abbiamo concesso qualche tiro e non va bene, quando si doveva gestire la palla abbiamo sbagliato due-tre cose e abbiamo preso gol - ammonisce il tecnico bianconero ai microfoni di Premium Sport - Era una partita che poteva durare 45 minuti e invece e' durata fino al 90'". Al 27′, poi il gol che archivia la pratica: Pjanic stacca di testa su cross di Lichsteiner, il pallone rimbalza sulla traversa ma lo stesso bosniaco si avventa a ribadire in rete, con una foga che lo porta quasi a travolgere il compagno Dybala. Con il passare del tempo, l'intesa crescerà ancora. Ecco le sue parole: Nei prossimi giorni ci aspetta un tour de force, ma abbiamo una rosa altamente competitiva e gli 11 che andranno in campo saranno sicuramente in grado di raggiungere l'obiettivo che è la vittoria . Non sarà un problema dove giocherò, in qualunque posto mi metterà il mister io mi troverò a mio agio.

Ma è tutta la squadra bianconera che mette paura: possesso palla su livelli da tiki taka (70%), giocate di prima, 10 tiri nello specchio, 22 cross, qualità e carattere da vendere, variabili tattiche infinite, fame di vittorie inesausta anche dopo i cinque scudetti di fila. Questa squadra è davvero molto forte. Sugli scudi un super Higuain a cui bastano una manciata di minuto per stendere gli emilinai, dimostrando che i tanti soldi spesi in estate sono stati enari investiti al meglio.

Appello accorato dunque da parte dell'allenatore toscano a non abbassare mai la guardia in campionato, con un occhio anche rivolto alla Champions League che rappresenta un po' il malcelato obiettivo prioritario della stagione in corso: "Marotta ha detto che non è un'ossessione?" Ormai la Juventus è abituata a far bene in Europa. Lo scorso anno contro il Siviglia c'è stato qualche problema, cercheremo di fare in modo che non accada più. "Giorgio (Chiellini, ndr) con noi ha giocato due buone partite - prosegue - e non è una gara sbagliata a condizionare il giudizio, tra l'altro il secondo giallo neanche ci stava secondo me". Mah, non lo so.