Inter, clamoroso De Boer: esonero in vista?

Inter, clamoroso De Boer: esonero in vista?

La vittoria nel finale di Pescara è già dimenticata, e domenica pomeriggio c'è la Juventus. Non è il modo migliore per preparare la sfida alla Juventus certamente. E' normale che alcuni mi hanno soddisfatto, mentre altri non hanno dimostrato il loro reale valore. Nel mezzo, però, c'è stato il pareggio contro l'Hapoel Tel Aviv per 0-0. Statistiche a tutto 'over': quattro quelli consecutivi centrati dagli azzurri in questo avvio di stagione, due quelli dei rossoblu: un altro match da tre o più gol viaggia a 1,55. La gara sarà visibile anche in streaming live da pc, smartphone e tablet grazie all'applicazione SkyGo.

Appuntamento dunque alle ore 21.00 con Inter-Hapoel Beer Sheva diretta live streaming gratis online e in chiaro su Facebook e Sky Sport.

Rimaniamo in attesa che la società dia un segnale forte e chiaro, perché non è possibile abbandonare un allenatore nuovo e che non conosce l'ambiente mediatico in Italia solo e in balia di questo tiro a segno senza pudore.

E Maurito, al fianco di De Boer in conferenza, si è subito uniformato: "Nella squadra ci sono tanti leader - ha esordito l'argentino -". Quando elimini l'Olympiakos e rischi di farlo con il Celtic vuol dire qualcosa, che c'è qualità nella squadra.

"Non capisco come si possa perdere la testa così dopo un gol - le parole del tecnico olandese a fine gara - Dovrebbe esserci una certa organizzazione e invece abbiamo ancora una volta perso il controllo". Categorico Piero Ausilio sul futuro del tecnico dell'Inter. "E' una grande squadra ma abbiamo già affrontato formazioni importanti e sappiamo di poter fare bene". Così, dopo un'occasione per Buzaglo (in ritardo di un soffio sull'assist di Nwakaeme), è Maranhao al 9' a sfiorare l'1-0: centro di Buzaglo, il brasiliano stacca tra gli statici centrali dell'Inter con Handanovic che vede il pallone lambire il palo. De Boer non perde la speranza: "Sono sicuro che credendo in noi stessi e restando concentrati potremo creare occasioni contro la Juve". Il match prende quota, con Handanovic protagonista al 29': occasionissima per Maranhao che riceve da Hoban, il portiere sloveno con un colpo di reni manda in corner, prima di rimproverare i suoi. Invariato il modulo 4-3-3, in campo i vari Ranocchia, Nagatomo, Felipe Melo, Biabiany, Eder e Palacio, tutti volti nuovi rispetto a quanto visto a Pescara domenica scorsa.

Squadra tutta da scoprire quella di Bakhar, che dovrà fare a meno di Melikson e Zedek in difesa, che sarà sostituito da Korhut al fianco di Turgeman, Bitton e Vitor, a protezione di Goresh.