Industria 4.0, incentivi fiscali per 13 miliardi di euro

Industria 4.0, incentivi fiscali per 13 miliardi di euro

Il piano punta a mobilitare nel 2017 investimenti privati aggiuntivi per 10 miliardi, 11,3 miliardi di spesa privata in ricerca, sviluppo e innovazione con focus sulle tecnologie dell'Industria 4.0, più appunto quei 2,6 miliardi di euro per gli investimenti privati early stage: argomento che andrà approfondito per capire in quale modo ne potrà usufruire l'ecosistema italiano delle startup.

Con queste parole inizia la lettera, inviata oggi dal Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, nella quale il Governatore auspica "fortemente che il Veneto possa essere protagonista della realizzazione di un così ambizioso e lungimirante progetto di sviluppo rappresentato dal Piano Italia 4.0, attraverso l'individuazione del Veneto quale sede di un Competence Center per il Nordest".

Il piano Industria 4.0 prevede incentivi fiscali per 13 miliardi, che non ricadranno tutti sulla prossima Legge di stabilità e bilancio 2017. Per il 2017 sono previsti 13 miliardi di euro di incentivi. Per questo motivo è stata istituita al Mise una cabina di regia che si riunita stamattina per fare il punto sul piano nazionale che sarà illustrato nel pomeriggio dal premier Matteo Renzi a Milano. Riforma e rifinanziamento del Fondo di garanzia PMI, nuove risorse a sostegno del venture capital e detrazioni fiscali per chi investe start up e PMI innovative. Non partiamo da zero ma dobbiamo essere consapevoli che siamo in ritardo! La strategia italiana assegna un ruolo centrale anche il Miur.

Rafforzamento del credito di imposta ricerca e sviluppo, proroga del super-ammortamento ed iper-ammortamento per i beni digitali.

Inoltre, ha sottolineato Calenda parlando della modalità in cui sarà attuato il piano, "ci sarà bisogno di una governance, perché siamo il paese della non governance e ogni volta che ci si mette insieme intervengono le forze centripete e diventa tutto molto difficile. Industria 4.0 vince sulla qualità della competizione, per questo va invertito il processo di precarizzazione del lavoro in atto".

Il piano del Governo vedrà coinvolta anche la CDP, come ha confermato l'amministratore delegato Fabio Gallia, rimandano all'intervento di Renzi i dettagli di questa partecipazione dell'ente del Ministero dell'Economia.