Il car sharing ibrido Toyota Yuko sbarca a Forlì

Il car sharing ibrido Toyota Yuko sbarca a Forlì

Sperimentazione italiana per il primo programma europeo di car sharing full hybrid di Toyota: la filiale nazionale del colosso giapponese lancia "Yuko" ("andiamo" in italiano) a Forlì. La formula prevede la disponibilità di sette Toyota Yaris Hybrid equipaggiate con cerchi in lega, touchscreen con navigatore, retrocamera e Bluetooth. L'Italia diventa così il secondo paese a provare il progetto pilota (l'altro è l'Irlanda).

Chi guiderà una Toyota Yaris con Yukõ (car sharing), potrà godere di tutti i benefici che la città offre al servizio di car sharing con vetture ibride: possibilità di entrare gratis nelle zone a ZTL e parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, nel Comune di Forlì. Da notare che previa autorizzazione anche i privati con auto ibride possono avere accesso alla ZTL. Alla presentazione dell'iniziativa hanno preso parte il sindaco di Forlì, Davide Drei, e l'assesspre alla moilità Marco Ravaioli. "I valori sono arrivati al 79,4% del tempo sempre a emissioni zero, in percorso urbano". Questo obiettivo si può veramente realizzare, come testimoniano i risultati di una recente ricerca del CARe di Roma che evidenziano come la nostra Toyota Prius di quarta generazione, in un percorso casa-lavoro, sia riuscita a percorrere il 73,2% del tempo a emissioni zero. Il servizio inizierà a metà novembre con le auto disponibili sparse sul territorio, e potranno essere individuate come già accade per progetti simili tramite app e sito web dedicati.