Guerra commerciale Usa-Ue, il Wto condanna Bruxelles per gli aiuti ad Airbus

Guerra commerciale Usa-Ue, il Wto condanna Bruxelles per gli aiuti ad Airbus

L'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) ha condannato l'Unione europea, considerando "illegali" i sussidi concessi da diversi Paesi membri al colosso aerospaziale europeo Airbus. Secondo l'Organizzazione mondiale del commercio l'Unione europea non è riuscita a frenare miliardi di dollari in sussidi illegali ad Airbus, spingendo Washington a chiedere lo stop immediato ai finanziamenti che avrebbero causato perdite di posti di lavoro degli Stati Uniti. Airbus invece annuncia ricorso: "Per conformarci - sostiene Airbus - dobbiamo soltanto effettuare dei cambiamenti limitati nelle politiche e nelle pratiche europee". Lo afferma un comitato per la compliance della Wto esprimendosi nella battaglia fra l'Ue e gli Usa per gli aiuti ad Airbus e Boeing. Il commento della rivale americana Boeing non si è fatto attendere: "La decisione storica di oggi finalmente chiama Ue e Airbus a rispondere delle loro trasgressioni delle leggi globali sul commercio - ha dichiarato il Ceo Dennis A. Muilenburg -". Bruxelles spiega che "ci sono alcune conclusioni del panel che riteniamo essere insoddisfacenti". Ue e USa si rivolsero ad una corte di arbitratio internazionale ma fu una fase breve: gia' il 19 gennaio del 2012 fecero marcia indietro lasciando lo scontro irrisolto. Sulla base di questa 'sentenza' a settembre dello stesso anno l'Ue richiese alla Wto di agire contro gli Usa e la Boeing.

Sono quelli che avrebbe ricevuto Airbus, per un totale di 22 miliardi di dollari, 4 dei quali per finanziare la costruzione dei nuovi aerei A350 XWB.

Il caso si inserisce in una lunga guerra diplomatica e commerciale.