Google lancia la sfida a WhatsApp: in arrivo Allo

Google lancia la sfida a WhatsApp: in arrivo Allo

Google ha presentato Allo la sua app di messaggistica: per WhatsApp si prospettano tempi molto duri. E' in arrivo Allo, presentata alla conferenza degli sviluppatori di maggio e che sarà disponibile nei prossimi giorni.

Perché Allo dovrebbe dare fastidio a WhatsApp? Quest'applicazione va a migliorare ed arricchire ciò che in Hangout c'era di buono: da notare la presenza di un assistente dotato di intelligenza artificiale con il quale l'utente può comunicare per ottenere informazioni ed effettuare determinate operazioni, oltre alla presenza di "adesivi" (in stile Facebook) e della possibilità di disegnare sulle immagini che si vogliono condividere. L'obiettivo della società di Mountain View è quello di rendere le conversazioni più facili, ma anche più utili, tramite un'app che "impara con il passare del tempo", come è stato anticipato alla convention di maggio.

Si ricorda che Google Assistant è in grado di riconoscere il linguaggio naturale e, con l'aiuto del "machine learning" e, in più, nel tempo migliora perché impara le preferenze dell'utente.

In pratica funziona come le chatbot usate da Facebook in Messenger.

Se in chat si parla di auto, Allo suggerirà modelli e concessionarie vicine a chi scrive.