Fisco, Renzi: Dal 2017 sarà cancellata l'Irpef agricola

Fisco, Renzi: Dal 2017 sarà cancellata l'Irpef agricola

"Nel quadro economico del Def a cui seguirà la legge di stabilità del 15 ottobre abbiamo previsto che la parte di Irpef agricola che pagate sia cancellata a partire dal 2017". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Matteo Renzi intervenendo a Firenze alla "Giornata nazionale dell'extravergine italiano" della Coldiretti. "Una scelta che restituisce dignità al lavoro nei campi, e sostiene la competitività delle imprese agricole italiane che, nonostante le difficoltà, sono cresciute in termini di valore aggiunto il triplo dell'industria e il doppio dei servizi, nel secondo trimestre del 2016".

Roma- "L'agricoltura non è una cosa da sfigati che coltivano un campo ma è il primo elemento, tra l'altro, per evitare il dissesto idrogeologico".

Il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina, in relazione alla cancellazione dell'Irpef agricola, ha sottolineato l'importanza di queste manovre economiche, attuate con l'intento di dare respiro a un settore: "Abbiamo tagliato oltre 1,3 miliardi di euro di tasse per gli agricoltori in 2 anni, cancellando Irap e Imu sui terreni e ora tagliando l'Irpef sempre per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali". Renzi ha inoltre lanciato una dichiarazione d'intenti a favore dei produttori di grano italiano. Il premier ha poi detto che la legge sul caporalato va approvata "il più velocemente possibile" perché "non possiamo permettere che i nostri pomodori siano macchiati dal sangue".

Renzi ha spiegato così la decisione: "Vogliamo far passare il concetto che chi lavora la terra è non solo un imprenditore ma anche un sostenitore della bellezza del paesaggio italiano".