Fiorentina, Sousa: "Bernardeschi è importante per il mio gioco, dobbiamo aiutarlo"

Fiorentina, Sousa:

La Fiorentina stende per 1-0 la Roma nel posticipo giocato al Franchi. I giallorossi sfiorano poi il vantaggio con Nainggolan, che da buona posizione centra il palo. Si esprime poi anche sulla Roma: "L'autostima viene con le vittorie, contro la Roma è importante vincere". E a stenderla, tra l'altro, non è certo la formazione di Sousa, ma l'errore dell'arbitro Rizzoli che non vede il fuorigioco attivo di Kalinic sul tiro di Badelj. I viola hanno vinto lo scontro 46 volte, mentre i pareggi sono stati 31. Non disponibile Vecino a centrocampo, spazio in regia per Badelj e Sanchez mentre Milic agisce sulla sinistra. Sulle fasce corrono Florenzi e Bruno Peres. Spalletti recupera De Rossi dai problemi muscolari e fa debuttare in campionato l'argentino Fazio al centro della difesa; Perotti, Dzeko e Salah il tridente d'attacco.

Partita non bella, giocata con grande veemenza agonistica, che la Roma gestisce nella prima mezz'ora senza mai riuscire a concretizzare la grande mole di gioco. Le occasioni però latitano ad arrivare e probabilmente l'unica vera occasione è quella di Edin Dzeko al 37′ che dopo aver fatto tutto bene, sbaglia la cosa che spesso gli è capitato di sbagliare: la conclusione. Quando eravamo nella loro metà campo tornavamo indietro ed ovvio che loro poi salivano e ti tagliavano fuori. All'82', dopo un match non proprio brillante, Badelj colpisce dalla distanza e spiazza Szczesny, che non può fare davvero nulla. Si va così all'intervallo col risultato di partenza. Il terzino viola calcia potente di sinistro di controbalzo da posizione leggermente defilata, ma il numero 1 giallorosso in tuffo riesce a deviare.

57′ - Kalinic tenta il passaggio filtrante per Ilicic ma Szczesny esce e lo anticipa. La Roma continua il pressing sui viola ed è sempre Dzeko, su assist di Florenzi, a impegnare Tatarusanu. Al 37' Badelj fa esplodere il Franchi: sponda dal limite dell'area e destro rasoterra che sorprende Szczesny, 1-0 viola. Francesco si usa a prescindere per spaccare la Roma perché si sa poi che quando si dà potere totale a una persona accade questo. Tanti rimpianti per i giallorossi, che non sfruttano le molte occasioni avute. Comunque, è il primo gol su azione della Fiorentina dopo molto tempo.

L'ultimo precedente a Firenze risale al 25 ottobre 2015: vinse la Roma per 2-1 grazie ai gol di Salah e di Gervinho (inutile la rete di Babacar al 94′); l'ultimo scontro assoluto si tenne all'Olimpico lo scorso marzo, in cui ebbero ancora una volta la meglio gli uomini di Spalletti (4-1 con marcature di El Sharaawy, Perotti e due volte Salah; Ilicic in gol per gli sconfitti).