Favoreggiamento ai migranti: arrestata la deputata svizzera Bosia Mirra foto video

Favoreggiamento ai migranti: arrestata la deputata svizzera Bosia Mirra foto video

La crisi dei profughi, per lo più eritrei, bloccati nel nostro Paese alla frontiera con la Svizzera, si arricchisce di un nuovo episodio destinato a far discutere.

È il messaggio di solidarietà alla deputata fermata questa mattina dalle Guardie di confine che la consigliera socialista Ada Marra ha postato sul suo profilo Facebook. Lisa Bosia Mirra, 43enne, era alla guida della sua auto: dietro di lei, in un furgone guidato da un 53enne del Canton Berna, si trovavano i giovani migranti. L'uomo è stato arrestato mentre, per la deputata, l'accusa è di favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Secondo quanto riferito dalla Polizia cantonale e dalle Guardie di confine, Lisa Bosia Mirra era alla guida di un'auto con targa ticinese che "fungeva da staffetta a un furgone, sempre con targa svizzera, guidato da un 53enne e con a bordo quattro migranti africani minorenni". Una figura che si trova spesso ai confini tra la Lombardia e la Svizzera.