Facebook At Work: il social network in versione aziendale debutta a ottobre

Facebook At Work: il social network in versione aziendale debutta a ottobre

Più volte annunciata e più volte procrastinata per via di differenti priorità commerciali della casa madre, pare che la succursale di Facebook dedicata al mondo del lavoro stia per vedere effettiva luce e che la nascita di Facebook at Work si proponga di sbaragliare rapidamente LinkedIn e le sue numerose lacune legate, principalmente, alla difficoltà di interazione sulla piattaforma e alla scarsa accessibilità per un'utenza munita di poca dimestichezza nel settore specifico. La prima beta di questa piattaforma è stata lanciata nel 2015 e da allora è stata sperimentata da alcuni importanti player come la Royal Bank of Scotland. Come Messenger, su Facebook at Work ci saranno i gruppi con tanto di opzioni di audio e video chiamate in modo da permettere alla piattaforma di competere con rivali come Slack e Skype. Trattasi di un progetto per un social network espressamente dedicato al mondo aziendale e su cui Facebook lavora sino dal 2014. Grazie a questa piattaforma, le aziende potranno creare gruppi di lavoro attraverso i quali coordinare progetti, dipendenti ed i vari team di lavoro.

A ottobre il social network di Mark Zuckerberg dovrebbe lanciare Facebook at Work, piattaforma destinata a professionisti e imprese che faciliterà la collaborazione tra colleghi e personale aziendale. In altri termini, questo nuovo prodotto punta a semplificare il lavoro ed a migliorare la comunicazione e la produttività delle imprese. Indiscrezioni affermano che Facebook potrebbe far pagare tra 1 e 5 dollari ad utente.

Sebbene, inizialmente, Facebook At Work fosse pensato per essere gratuito, al lancio prevederà il pagamento di un costo che varierà a seconda del numero di utenti coinvolti.

Maggiori dettagli sui prezzi e funzionalità arriveranno direttamente ad ottobre quando Facebook dovrebbe ufficialmente presentare la nuova piattaforma.