F1: Vettel, possiamo migliorare

F1: Vettel, possiamo migliorare

La buona mattinata della Ferrari è stata confermata anche da Sebastian Vettel, terzo, a circa tre decimi. Tante macchine scivolavano e faticavano a far durare le gomme.

"Oggi non ho avuto sensazioni grandiose, la macchina non è al punto che vorremmo, ma dipende da me e dal team migliorare entro domani". Oggi è stato complicato per via del calore, la pista era molto scivolosa. "Speriamo di aver imparato". Nella seconda sessione, quella in cui si doveva capire di più sulle configurazioni gara, è sembrato che Red Bull e Force India avessero un ottimo rendimento, il Cavallino ha lavorato parecchio alla ricerca del miglior assetto ma sia Sebastian Vettel, sia Kimi Raikkonen hanno detto che c'è ancora da fare. Solitamente le situazioni di caldo si adattano meglio a noi. Kimi Raikkonen si presenta così alla vigilia del weekend che segna il ritorno della F1, dopo la sosta di un mese, con l'affascinante GP del Belgio: "La pista è bellissima - dice il pilota della Rossa -, noi vogliamo tornare a vincere il prima possibile".

Il pilota Ferrari prova ad essere ottimista, anche se dal tono della sua voce e dalla sua espressione traspare delusione: "Sono comunque condizioni complicate sia per il giro secco che per il long-run".

"Al mattino è andata bene, poi nel pomeriggio abbiamo faticato a mettere insieme un giro con le super soft e i long run non sono andati benissimo. Avevo problemi con le gomme anteriori: ho cambiato un poco l'assetto, potrebbe andare meglio ma sono sicuro che potremo trovare il giusto assetto per domani".