Esplosione a Cape Canaveral sulla rampa di lancio del Falcon 9

Esplosione a Cape Canaveral sulla rampa di lancio del Falcon 9

Una forte esplosione ha colpito la base spaziale americana di Cape Canaveral. Quindi, una serie di esplosioni multiple si sono succedute per diversi minuti. SpaceX assicura che la piattaforma era sgombra e non ci sono stati feriti. Il patron di SpaceX è Elon Musk, amministratore delegato di Tesla Motors, che punta a rivoluzionare l'industria dei lanci spaziali commerciali realizzando componenti riutilizzabili, più o meno come avviene per gli aerei.

Il video dell'esplosione a Cape Canaveral. Il lancio del razzo sarebbe dovuto avvenire sabato ed avrebbe dovuto portare in orbita il satellite israeliano Amos-6, primo satellite di Facebook. Si tratta del satellite Amos 6, utilizzato per le comunicazioni dall'azienda israeliana Spacecom.

Nel corso degli ultimi collaudi, però, qualcosa è andato storto.

La società privata californiana guidata da Elon Musk ha comunicato che l'incidente è stato causato da un'anomalia che ha portato alla perdita del veicolo e del carico che doveva trasportare. L'incidente segna una nuova battuta d'arresto per SpaceX, dopo quella subita a giugno del 2015 quando uno dei suoi razzi Falcon 9 esplose durante la fase di lancio. I piani originali prevedevano il lancio del razzo per la giornata di sabato. In realtà, secondo alcuni esperti, il riutilizzo dei componenti, se condotto ovviamente con criterio e mediante le giuste disposizioni ingegneristiche, permetterebbe in futuro di abbattere i costi di lancio dei satelliti di oltre il 30%, ma se quote sono le premesse iniziali, allora forse conviene attendere ancora un poco.