Elkann: Marelli strategica, colloqui non solo con Samsung

Elkann: Marelli strategica, colloqui non solo con Samsung

E' Magneti Marelli, nelle parole del presidente di Exor e Fca, John Elkann. Non solo Samsung - ha spiegato Elkann - è interessata a Magneti Marelli, abbiamo molto colloqui. È sicuramente un asset per un'alleanza strategica.

Si sta svolgendo a Torino l'assemblea straordinaria di Exor che ha approvato il progetto di fusione transfrontaliera per incorporazione di Exor Spa nella società di diritto olandese Exor Holding N.V. Quest'ultima a seguito della fusione diventerà la holding del Gruppo Exor e assumerà la denominazione di Exor N.V. La sede legale della società sarà nei Paesi Bassi. Con Jae Yong Lee, vicepresidente di Samsung, abbiamo parlato di Magneti Marelli ma anche di altro.

Magneti Marelli In mezzo a discussioni con Uber Technologies Inc. e Amazon Inc, Samsung è la più recente società di tecnologia messa nel mirino da Fiat.Vendere parte di Magneti Marelli aiuterebbe Marchionne a raggiungere ciò che gli analisti vedono come la parte più impegnativa della sua strategia quinquennale, che comprende il raddoppio dell'utile netto e la costruzione di una riserva di liquidità di almeno 4 miliardi di euro (4,5 miliardi di dollari), oltre a sbarazzarsi del forte debito. Tagliato dunque l'ultimo legame con Torino, sede storica di Fiat e del Gruppo Agnelli? La presenza di Exor, ha detto ancora il presidente della società, è "bene distribuita nelle aree geografiche europea, americana, sudamericana e nel mondo asiatico". Elkann ha citato lo Juventus stadium, J Medical, ma anche l'operazione "per creare un grande gruppo editoriale tra Itedi e l'Espresso con investimenti importanti nelle rotative".

Dal punto di vista fiscale, il trasferimento in Olanda garantisce agli azionisti di azzerare la tassazione sulle plusvalenze, che in Italia sono invece tassate sul 5 per cento.

Torino, 3 set. - 'Assolutamente no'. E' un grande errore guardare ai simboli per estrapolare storie fantasiose.

"Abbiamo visto le attività delle nostre società prosperare in Italia da quando si sono domiciliate in Olanda", ha sottolineato il presidente di Exor, John Elkann, durante l'assemblea degli azionisti.