Eder duro: "Ci è mancata la testa"

Eder duro:

Meno di 24h alla sfida contro la Juventus, l'esame per De Boer è arrivato in un momento molto particolare, forse quello migliore per far uscire fuori la forza di un gruppo ancora spento, anonimo. Resta seduto per quasi tutta la durata della partita e appare in balia degli eventi.

Non un'idea, una giocata.

Eder 6: assieme a Palacio l'unico a creare. La squadra israeliana esordisce alla fase a gironi di UEFA Europa League dopo la sconfitta agli spareggi di UEFA Champions League contro il Celtic. Promessa mantenuta e missione compiuta.

"Sono dispiaciuto per i tifosi che sono venuti allo stadio perché non abbiamo vinto". L'Inter cerca la quadra, ma non riesce a costruire gioco. Corre da una parte e dall'altra ma i risultati sono scarsi visto il proseguo della partita. A centrocampo, Medel, Melo e Brozovic non hanno guizzi nè qualità. Questa volta è la precisione del tiro di Buzaglo a trafiggere Handanovic. E' proprio il nazionale argentino a innescare Eder il cui tiro dalla distanza sfiora il palo. Dispiace ma abbiamo tempo per recuperare e passare il turno. Infine sull'allenatore dell'Inter, Frank de Boer: "I giocatori non devono pensare che l'allenatore possa andare via". Decidono i goal nel secondo tempo di Vitor che, a porta vuota, conclude al meglio un ottimo schema su calcio di punizione; il 2-0 arriva invece con una straordinaria punizione di Buzaglo che lascia immobile Handanovic. Insomma, non c'è storia e la formula è talmente sbagliata da far continuare il mito della Sticazzi Lig.

Il match sarà disponibile in streaming anche su alcuni portali stranieri che propongono le partite di Europa League in chiaro. La squadra israeliana non è certamente una compagine inaffrontabile, anzi.

L'Hapoel legittima il vantaggio, detta i ritmi di gioco e fa la partita. L'Inter si conferma squadra in divenire, con diverse lacune in più reparti. Raddoppio dell'Hapoel con Buzaglo al '69. All'88 l'Hapoel colpisce la traversa con un clamoroso sinistro di Bitton. Che non è in serata lo dimostrano i (fallimentari) tentativi di dribblare gli avversari. Fischi impietosi al 90' per una squadra in cerca d'autore, ancora incompiuta e senza continuità.