Deutsche Bank cade a nuovo minimo storico, Merkel esclude aiuti

Deutsche Bank cade a nuovo minimo storico, Merkel esclude aiuti

A Londra il Ftse100 ha terminato in rosso dell'1,32% a 6.818,04 punti mentre lo spagnolo Ibex è sceso a 8.711,4, l'1,27% in meno rispetto al dato precedente.

Af affossare il titolo della prima banca tedesca sono le indiscrezioni pubblicate dal settimanale Focus che a fine settimana ha scritto che la cancelliera Angela Merkel ha escluso qualsiasi tipo di aiuti di Stato al gruppo e le preoccupazioni relative al fatto che la banca non riuscirebbe a colpire le spese legali per le controversi in Usa. Nel Vecchio Continente i comparti maggiormente colpiti dalle vendite sono stati quelli di finanza, energia e telecomunicazioni.

Altro crollo alla borsa di Francoforte per Deutsche Bank che in avvio di seduta e di settimana va giù del 7 per cento fino a scivolare al nuovo minimo storico a quota 10,63 euro per azione. 'La questione di un aumento di capitale al momento non si pone', ha indicato l'istituto tedesco. Ma a pesare di più sono stati i timori sulla solidità patrimoniale di Deutsche Bank, dopo la richiesta di mega risarcimento da 14 miliardi di dollari fatta dal ministero della Giustizia Usa per chiudere il contenzioso legato ai mutui subprime.

In un'intervista alla CNBC Joerg Eigendorf, responsabile della comunicazione per la banca tedesca e Senior Group Director, ha smentito che l'ad di Deutsche Bank si sia recato a Berlino per chiedere l'aiuto della cancelliera o che abbia intenzione di farlo.

Arrivano le smentite. Il portavoce del Governo tedesco, Steffen Seibert, ha dichiarato che il Governo non interverrà. 'Non c'e' alcuna ragione per questo genere di speculazioni e il Governo non partecipa a tali speculazioni', ha tagliato corto.