Charlie Hebdo, lasagne e pasta per la vignetta sul terremoto in Italia

Charlie Hebdo, lasagne e pasta per la vignetta sul terremoto in Italia

"Terremoto all'italiana: penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne", si tratta della vignetta choc pubblicata dall'ultimo numero di Charlie Hebdo, il magazine satirico francese.

Siamo l'Italia delle penne al pomodoro, delle penne al gratin, delle lasagne, va benissimo, è la verità, ma "Terremoto all'italiana" offende chi è morto e chi è riuscito a salvarsi e adesso piange con dignità, offende chi ha perso tutto. L'ultima, ("lasagne"), presenta diverse persone sepolte da strati di pasta. Nella stessa ultima pagina del giornale in cui compare la vignetta sul sisma la tragedia che ha colpito l'Italia viene affrontata anche con una serie di battute: "Circa 300 morti in un terremoto in Italia. Ancora non si sa se il sisma abbia gridato "Allah akbar" prima di tremare".

Meloni_charlie_hebdo
Charlie Hebdo, lasagne e pasta per la vignetta sul terremoto in Italia

La vignetta è stata pubblicata nel numero del 31 agosto. La satira della rivista francese non è piaciuta per nulla al partito di estrema destra, che sui social l'ha rilanciato ironizzando su tutti coloro che si erano dichiarati Charlie dopo l'attentato di gennaio 2015. Molti, ad esempio, hanno definito la vignetta di Charlie Hebdo "agghiacciante", "di cattivo gusto" e "cattiva".