Champions, Juventus, Bonucci: "Mi aspettavo più sostegno dai tifosi"

Champions, Juventus, Bonucci:

Leonardo Bonucci, difensore bianconero, critica i tifosi e parla del mercato dicendo: "Deluso dai tifosi: al 20′ già mugugnavano". Leonardo Bonucci, il giorno dopo il pareggio per 0-0 contro il Siviglia nell'esordio di Champions League, striglia i tifosi, rei di non aver sostenuto per tutta la gara la squadra. In ritiro organizziamo delle sfide con Dybala e Rugani, che sono i più forti, Chiellini e Marchisio.

NO AL MANCHESTER CITY - "All'inizio qualche pensiero c'è stato, l'insistenza di Guardiola mi ha un po' destabilizzato, ma ho detto di no pensando con il cuore". Ecco le sue dichiarazioni riportate su Tuttosport.com: "Ieri sera abbiamo giocato una partita da Juve, creando 6-7 palle gol, ma a differenza di quanto successo in campionato non siamo stati bravi a finalizzare". "La squadra va sostenuta e invece ieri sera, dopo i primi 20 minuti, c'era già chi cominciava a mugugnare". Sarà agguerrita e vorrà vincere la partita, è sempre il derby d'Italia. Sono una squadra in costruzione, hanno cambiato tanto, sia come allenatore che come giocatori, e vorranno far vedere che sono all'altezza della Juve. "Ma troveranno di fronte una Juve ancora più affamata dopo il pari in Champions, vogliamo diventare l'unica squadra italiana ad aver vinto sei scudetti di fila".

Champions, Juventus, Bonucci:
Champions, Juventus, Bonucci: "Mi aspettavo più sostegno dai tifosi"

"Sarebbe falso da parte mia dire che non ho avuto tentennamenti estivi nel periodo in cui è pervenuta una lauta offerta dall'Inghilterra, visto anche l'allenatore intenzionato ad avermi alle proprie dipendenze".