Caso Apple, l'Irlanda ricorrerà contro la decisione della Ue

Caso Apple, l'Irlanda ricorrerà contro la decisione della Ue

Dublino - Il consiglio di gabinetto del governo irlandese ha votato a favore di una richiesta di appello contro la decisione dell'Unione Europea di chiedere ad Apple il pagamento di tasse arretrate per 13 miliardi di euro.

Margrethe Vestager, commissario europeo per la concorrenza, ha stabilito che Apple sarà costretta a pagare la maxi multa da 13 miliardi e sono piovute le polemiche. La somma verrebbe versata interamente nelle casse di Dublino, che si e' messa pero' di traverso nel timore di perdere il suo status di paradiso fiscale di fatto.

Apple multata dall'Ue: e ora che si fa? Si arriva vicini al 40%" spiega ancora il 52enne romano, che sottolinea come "quando vendiamo i nostri prodotti in Francia, Italia o Spagna, paghiamo le imposte sui redditi in quei Paesi.

Nell'intervista a RTE, il CEO Apple ha aggiunto: "In questo momento, direi che il rimpatrio dei capitali offshore è previsto per il prossimo anno", ricordando come il ritorno in patria del denaro sarà diretta conseguenza di un nuovo presidente e di un'auspicata riforma fiscale che abbasserebbe l'attuale tasso del 35% per il rientro di capitali offshore delle imprese USA.