Carte di credito clonate, Polizia sgomina banda rumena: 26 indagati

Carte di credito clonate, Polizia sgomina banda rumena: 26 indagati

Sgominata dalla Polizia un'organizzazione criminale internazionale dedita alla clonazione delle carte di credito su vasta scala. Gli indagati sono 26, per 12 di loro sono scattate le manette. Le indagini che hanno consentito di far luce su questo traffico illecito e sull'organizzazione che lo gestiva, sono state svolte con il coordinamento del servizio polizia postale e delle comunicazioni e con il supporto di Europol che ha consentito di portare a termine una contestuale operazione in Italia e in Romania. Per occultare i profitti illeciti derivanti sia dallo sfruttamento della prostituzione che dalla clonazione delle carte, gli associati facevano circolare il denaro direttamente a mano per destinarli verso il vertice dell'organizzazione.

Il gruppo aveva creato un sistema strutturato che agiva esclusivamente su carte di credito emesse da banche estere: Isole Cayman, Cina, Panama, Giappone, Svizzera, Olanda, Regno Unito, Francia, Perù e Stati Uniti. Nelle perquisizioni sono stati rintracciati e sequestrati tutti gli strumenti necessari per la clonazione: microcamere, lettori di banda magnetica, computer, tablet, cellulari e migliaia di supporti magnetici pronti per essere destinati alla clonazione.