Calcio, Europa League 2016-2017: italiane chiamate al riscatto nella seconda giornata

Calcio, Europa League 2016-2017: italiane chiamate al riscatto nella seconda giornata

La squadra ha qualità soprattutto davanti, ma il Sassuolo ha fatto i compiti: "I nostri avversari sono forti in attacco, hanno giocatori veloci e di grande tecnica".

I canali Sky copriranno l'Europa League con questa programmazione: su Sky Sport 1 alle 19 Sparta Praga-Inter, su Sky Calcio 3 Fiorentina-Qarabag, mentre alle ore 21.05 Roma-Astra Giurgiu su Sky Sport 1.

Dopo lo storico successo in casa contro l'Athletic Bilbao, il Sassuolo cerca il bis lontano dall'Italia: questa sera, infatti, farà visita ai belgi del Genk, che nell'anno solare hanno perso solo due volte tra le mura amiche (quindici vittorie e due pareggi). La squadra di Di Francesco vuole continuare a stupire contro il Genk. Alla 'Luminas Arena', la squadra allenata da Peter Maes proverà a conquistare i suoi primi punti, dopo la sconfitta all'esordio contro il Rapid Vienna. E' proprio nel reparto arretrato che le scelte sono praticamente azzerate: "Ma non è che negli altri reparti abbia abbondanza - riprende il Difra in tono ironico".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche mister Di Francesco, che assieme al francese ha parlato in conferenza stampa: "Servirà grande organizzazione e voglia di combattere, la gara sarà difficile anche dal punto di vista ambientale".

Genk (4-3-3): Bizot; Walsh, Dewaest, Colley, Uronen; Ndidi, Heynen, Pozuelo; Bailey, Samatta, Buffel. Ai suoi lati pronti Politano e Ricci. Sorpresa Bianchini a centrocampo mentre è ballottaggio tra Politano e Ragusa per completare il tridente d'attacco che avrà come ulteriori interpreti il giovane Ricci, arrivato in estate dalla Roma in prestito, e il caldissimo Defrel, autore di un inzio di stagione a dir poco spumeggiante.

Di Francesco mischierà le carte nella sfida di Genk. Al centro della difesa Letschert farà coppia con Acerbi, Peluso e Lirola saranno gli esterni.