Bce, ripresa moderata ma costante

Bce, ripresa moderata ma costante

Lo rende noto la Banca Centrale Europea nel Bollettino Economico. Le proiezioni macroeconomiche per l'area dell'euro formulate in settembre dagli esperti della Bce indicano un incremento annuo del pil in termini reali dell'1,7% nel 2016, dell'1,6 nel 2017 e dell'1,6 nel 2018. 'I dati piu' recenti segnalano il protrarsi della crescita nel terzo trimestre dell'anno, con un tasso all'incirca simile a quello del secondo trimestre', prosegue Francoforte, 'in prospettiva, il Consiglio direttivo si attende che la ripresa economica proceda a un ritmo moderato ma costante'. "La domanda interna continua a essere sorretta dalla trasmissione delle misure di politica monetaria all'economia reale". Le condizioni di finanziamento favorevoli e miglioramenti nelle prospettive della domanda e della redditività delle imprese continuano a promuovere una ripresa degli investimenti. L'Eurotower avvisa "tuttavia che si ci si aspetta che la ripresa economica nell'area sia frenata dalla persistente debolezza della domanda estera, parzialmente connessa all'incertezza in seguito all'esito del referendum nel Regno Unito, nonché dagli aggiustamenti di bilancio necessari in diversi settori e dalla lenta attuazione delle riforme strutturali".

Roma, 22 set. (AdnKronos) - Le recenti riforme del mercato del lavoro hanno contribuito all'aumento dell'occupazione. "La ripresa dell'attivita' nell'area dell'euro si e' accompagnata a una considerevole creazione di posti di lavoro". Sebbene i dati suggeriscano un calo del rapporto aggregato debito pubblico/PIL durante il periodo di riferimento, sussistono ampie differenze tra paesi - prosegue la Bce -. E' quanto osserva la Bce. Nondimeno, evidenzia l'istituto di Francoforte, altri fattori potrebbero contribuire ai piu' alti livelli di incertezza circa il quadro politico e le politiche economiche osservati in altri paesi, in particolare negli Stati Uniti e in Cina. Lo sottolinea il bollettino economico della Bce.

Quanto alla Brexit, ha sorpreso i mercati finanziari ma la volatilita' e' stata tuttavia di breve durata.

Il Consiglio direttivo della Bce "manterrà un atteggiamento vigile e resterà pronto ad agire, se necessario, al fine di raggiungere il proprio obiettivo di stabilità dei prezzi - si legge ancora nel Bollettino -. Frattanto ha incaricato i comitati pertinenti di valutare le opzioni possibili allo scopo di assicurare l'ordinata attuazione del programma di acquisto di attività dell'Eurosistema".