Bayern, Beckenbauer indagato per riciclaggio e appropriazione indebita

Bayern, Beckenbauer indagato per riciclaggio e appropriazione indebita

La leggenda del calcio tedesco Franz Beckenbauer è indagato per frode e riciclaggio in merito ai Mondiali di Germania 2006, in occasione dei quali il Kaiser ricopriva la carica di presidente del Comitato organizzatore della manifestazione; ad aprire l'indagine sull'ex stella del calcio tedesco e capitano della nazionale teutonica è stata la magistratura svizzera.

Contattato dall'ats, il ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha confermato che "un'operazione è in corso in questo contesto".

Già l'anno scorso lo Spiegel aveva parlato di movimenti di denaro sospetti intorno all'assegnazione dei campionati del mondo del 2006.

Esiste in primo luogo il sospetto che gli indagati abbiano ingannato con astuzia gli altri esponenti al vertice del comitato organizzatore dei mondiali affermando cose false e dissimulando cose vere per indurli a compiere atti a danno del patrimonio della federazione di calcio. Accuse che si legano a doppio filo con la bomba esplosa oggi, proprio per quei flussi di cassa sospetti conclusi proprio a ridosso del campionato mondiale tedesco. Secondo "Der Spiegel" le indagini sono concentrate su sospetti pagamenti tra il 2002 e il 2005 per circa 10 milioni di franchi svizzeri.