Alfa Romeo Giulia Veloce: la novità al Salone di Parigi 2016

Alfa Romeo Giulia Veloce: la novità al Salone di Parigi 2016

Da fine settembre 2016 entrerà nel listino dell'Alfa Romeo Giulia il nuovo allestimento Veloce (foto sopra), che rappresenta una soluzione intermedia fra la sportivissima Quadrifoglio (510 CV) e le versioni con motore da 150 CV, 180 CV e 200 CV.

Esteticamente, la Giulia Veloce spicca per i paraurti di stampo sportivo, i cerchi specifici, ed i particolari in nero lucido, oltre allo scarico sdoppiato. Di serie anche il climatizzatore bizona, il sistema di guida Alfa DNA, il sistema multimediale con schermo da 6,5 pollici e una serie di tecnologie per la sicurezza, come il regolatore di velocità adattivo e quelle di assistenza alla frenata d'emergenza, al cambio di corsia e per il riconoscimento dei pedoni. Il tutto mantenendo livelli di comfort molto elevati grazie all'utilizzo del contralbero di equilibratura.

Gli effetti di queste innovazioni si riflettono sulla resa complessiva del motore, a partire dai bassi regimi, ferme restando prestazioni di assoluto rilievo: "230 km/h di velocità massima e 7,2" per accelerare da 0 a 100 km/h.

Entrambi abbinati al cambio automatico a 8 marce, i motori della nuova Giulia Veloce sono prodotti in Italia negli stabilimenti di Termoli (benzina) e Pratola Serra (gasolio), in aree dedicate ai motori Alfa Romeo, con processi e metodologie all'avanguardia che li proiettano ai vertici delle loro categorie per prestazioni ed efficienza. Due nuovi motori e una inedita trazione integrale a cui corrispondono due nuove ma ben note sigle come Veloce e Q4. Solo quando le condizioni di aderenza si fanno più critiche il sistema di trazione Q4, che vanta un peso di soli 60 chilogrammi, agisce trasferendo all'istante fino al 60% della coppia motrice sull'asse anteriore.

Inoltre, dall'inizio del 2017, sarà disponibile l'innovativa versione "AE", Advanced Efficiency. L'intero sistema Q4 pesa appena 60 kg. La rapidità di risposta e la precisione nella ripartizione della coppia sono garantiti dall'attuatore integrato Next-Gen secondo la modalità di guida selezionata tramite l'Alfa DNA. Pregevole talento, ora fa parte del team AIE che non se lo lascerà scappare facilmente. Inoltre, quest'ultima vettura propone raffinati accessori Mopar in carbonio: le calotte degli specchi retrovisori, la griglia frontale e il pomello del cambio.

La Giulia Veloce vien declinata con nuovo 2.0 Turbo benzina da 280 CV e sarà personalizzata con l'inedito colore Blu Misano, a cui si aggiunge la variante con la motorizzazione 2.2 Diesel da 210 CV, svelata a Parigi con la livrea grigio Silverstone.

"Completa l'esposizione una Giulia Quadrifoglio di colore Rosso Competizione, dotata di motore 2.9 V6 Biturbo benzina da 510 CV e che si presenta nella configurazione più sportiva caratterizzata da cerchi da 19" ultraleggeri a cinque fori, impianto frenante carboceramico e sedili Sparco con guscio in carbonio.