Al Bano risponde piccato alle dichiarazioni di Briatore sulla Puglia

Al Bano risponde piccato alle dichiarazioni di Briatore sulla Puglia

La Puglia secondo il manager non attira il 'turismo che conta', ma a quanto pare i ricchi imprenditori sì. È il consigliere regionale pugliese del Pd, Sergio Blasi, tra i primi a criticare le osservazioni fatte ieri da Flavio Briatore ad Otranto durante l'incontro Prospettive a Mezzogiorno. Ci sono persone che spendono 10-20mila euro al giorno quando sono in vacanza ma a questi turisti non bastano cascine e masserie, prati e scogliere: "vogliono hotel extralusso, porti per i loro yacht e tanto divertimento". Luoghi ricchi di fascino e splendore che, solo attraverso una pianificazione urbanistica regolamentata e un progetto serio di valorizzazione, potrebbero senza dubbio alcuno competere con le principali mete turistiche del pianeta.

Il famoso imprenditore, recatosi in Puglia per parlare del Twiga, il locale extra lusso del marchio Bilionaire Lifestyle che aprirà la prossima estate sul lungomare salentino, ha criticato l'offerta turistica del territorio, sottolineando in particolare la mancanza di servizi adeguati alle esigenze dei turisti più facoltosi.

"Abbiamo appena iniziato un lavoro importante - spiega - che va proseguito con determinazione e non siamo interessati a barattare la bellezza, le diversità, le tradizioni - che abbiamo recuperato con grande sacrificio - con il 'modello Briatore' che qui in Puglia abbiamo già superato, anche perché, nel frattempo, è cambiato anche il concetto di lusso".

Al Bano, padre della novella sposa Cristel che proprio in Puglia ha sposato nei giorni scorsi il milionario Davor Luksic, ha replicato: "Sicuramente i suoi clienti cercano e vogliono il lusso. Ma qui da noi vengono ricchi stranieri, americani e altri: e vengono anche a sposarsi nelle nostre masserie o agriturismi che piacciono molto così come sono". "Il lusso di Briatore è una nicchia che va rispettata, ma non vorrei che magari le sue parole fossero state fraintese anche perché non si può certo dire che sia un 'pirla'". "Servono alberghi di lusso sul mare", incalza.