Agguato nel Napoletano, due morti e un ferito

Agguato nel Napoletano, due morti e un ferito

Agguato di camorra in vico Cotugno a Miano: due i morti. Le vittime sono Salvatore Corrado e Domenico Sabatino, entrambi pregiudicati e affiliati al clan. Accanto ai corpi delle vittime, non ancora identificate, è stato ritrovato uno scooter sul quale probabilmente viaggiavano al momento dell'agguato. Il padre, Ettore Sabatino, è invece l'ex boss del rione Sanità, oggi collaboratore di giustizia. Si sono uditi alcuni spari.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, Corrado era destinatario di un mandato di arresto perché da qualche tempo risultava irreperibile dopo aver lasciato una casa di lavoro di Chieti.

Nella zona dove è avvenuto l'agguato è stato attivo per anni il potente clan Lo Russo, detto dei Capitonì, con interessi anche in diversi settori economici. Sul posto le forze dell'ordine.