15a tappa Vuelta 2016: cronaca

15a tappa Vuelta 2016: cronaca

A trionfare, in quel di Sallent de Gállego, è stato Gianluca Brambilla (Etixx-QuickStep), che ha regalato così all'Italia la seconda vittoria di tappa (dopo quella conquistata venerdì da Valerio Conti) in quest'edizione della corsa spagnola; per il 29enne nativo di Bellano - ma vicentino d'adozione - è il terzo successo in una stagione che lo ha visto più volte protagonista: per esempio al Giro d'Italia, dove vinse una tappa e indossò per due giorni la maglia rosa, dimostrando poi grande generosità nell'aiutare i compagni di squadra.

Tra quei 91 corridori c'era tutto il Team Sky a eccezione di Chris Froome e David Lopez, tutta la Bora Argon18 e tutta la Direct Energie. Davanti, in un'affascinante sfida a distanza, anche Quintana ha condotto il gruppetto per lunghe fasi, scremandolo e rimando da solo con Gianluca Brambilla all'imbocco dell'ultimo chilometro.

Marcel Kittel (Etixx - QuickStep) onvece si è imposto al Grand Prix de Fourmies 2016 superando i due padroni di casa Nacer Bouhanni (Cofidis) e Bryan Coquard (Direct Energie). Staccato anche il migliore degli italiani nella classifica generale, ovvero lo jesino Michele Scarponi (Astana).

Terzo classificato di tappa è un eccezionale Fabio Felline (all'ennesimo piazzamento in questa Vuelta), che nel finale supera un Contador molto provato: "lo spagnolo chiude addirittura sesto a 34".

"La nuova classifica generale vede quindi Quintana comandare con ancora 54" su Chris Froome, Esteban Chaves in zona podio a 2'01", Simon Yates a 2'17" e Leopold Konig a 2'38". Quando mancano 5 tappe al gran finale di Madrid inizia ad assomigliare ad un margine rassicurante.