Vescovo americano a Dicastero Laici - Famiglia - Vita

Vescovo americano a Dicastero Laici - Famiglia - Vita

Il Dicastero per i laici, la famiglia e la vita assumerà, dal prossimo 1° settembre, "competenze e funzioni finora appartenuti al Pontificio Consiglio per i laici e al Pontificio Consiglio per la famiglia, con definitiva cessazione dei suddetti Pontifici Consigli". Dicastero, però, che cesserà la sua attività dal 1 settembre in quanto Papa Francesco ha già istituito un nuovo organismo denominato, laici, famiglia e vita e che assorbirà le competenze del Pontificio consiglio per i laici.

Il Santo Padre ha nominato mons. Preside del Pontificio Istituto "Giovanni Paolo II" per studi su matrimonio e famiglia, il Pontefice ha nominato mons. Pierangelo Sequeri, attualmente preside della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale. "La Chiesa, madre premurosa - scrive il Papa nella Lettera -, ha sempre, lungo i secoli, avuto cura e riguardo per i laici, la famiglia e la vita, manifestando l'amore del Salvatore misericordioso verso l'umanità. In particolare, il Nostro pensiero si rivolge ai laici, alla famiglia e alla vita, a cui desideriamo offrire sostegno e aiuto, perché siano testimonianza attiva del Vangelo nel nostro tempo e espressione della bontà del Redentore".

Lo statuto del nuovo dicastero è stato approvato 'ad experimentum' da papa Francesco lo scorso 4 giugno. Lasciano dunque i loro incarichi in Curia l'arcivescovo spagnolo 79 enne dell'Opus Dei Ignacio Carrasco de Paula (finora presidente dell'Accademia della Vita) e il cardinale polacco 71enne Stanislaw Rylko (che dovrebbe andare a Cracovia come successore di Dziwisz).