Tesla e SolarCity, si fondono le due società di Elon Musk

Tesla e SolarCity, si fondono le due società di Elon Musk

Oggi, è stato siglato l'accordo per la fusione delle due società, che prende la forma di una incorporazione di SolaCity in Tesla.

(Teleborsa) - Il famoso fondatore di startup Elon Musk finalmente riunisce i suoi gioielli: la big dell'auto elettrica Tesla Motors e la società specializzata nelle rinnovabili SolarCity.

La Gigafactory e SolarCity sono tasselli fondamentali nella strategia di Musk, che mira a produrre modelli inediti, come bus e tir, a diventare un fornitore di energia pulita sostenibile - la volontà è quella di alimentare i veicoli Tesla con energia prodotta dal sole ed accumulata nei sistemi di stoccaggio fabbricati dello stesso costruttore di Palo Alto - perfezionare la guida autonoma e dare vita a flotte di auto elettriche a uso privato e pubblico, capaci di far guadagnare i proprietari che, quando non la usano, condividono la propria auto con terze persone. Musk comunque si è mostrato molto ottimista prevedendo una significativa riduzione dei costi di circa 150 milioni per il primo anno e nello stesso tempo un miglioramento nella produzione, anche se l'imprenditore sudafricano ha specificato che il prossimo anno sarà necessario un piccolo aumento di capitale.

Buone notizie per gli azionisti di SolarCity che avranno diritto a 0,110 azioni ordinarie Tesla per ogni azione compiuta, facendo assumere SolarCity per una quota totale di 25,37 dollari per azione in base al prezzo medio ponderato degli ultimi 5 giorni di scambi delle azioni Tesla. Tesla potrebbe aver fatto il passo più lungo della gamba?

La SolarCity è stata fondata nell'ormai lontano 2006 grazie ad un'intuizione del CEO di Tesla in persona e a 10 anni dalla sua nascita risulta il principale produttore e installatore di pannelli solari di tutti gli Stati Uniti.