Terremoto Friuli: due scosse magnitudo 2.9

Terremoto Friuli: due scosse magnitudo 2.9

Lo sciame sismico ha aperto la sequenza alle 2:40 della notte appena trascorsa (mercoledì 10 agosto) con epicentro vicino a Udine, una scossa debole ma comunque sufficiente a risvegliare antichi ricordi nella popolazione che mai può abituarsi alla violenza della Natura.

La scossa è stata avvertita anche in Abruzzo lungo la costa nella zona di San Salvo e in Puglia nella zona del Gargano. Qualcuno si è spaventato ed è sceso dai piani più alti delle case. L'intensità è stata rispettivamente di 2.8 e 2.9 della scala Richter.

Due scosse di terremoto oggi in Abruzzo, di cui una di magnitudo 3.7.

Il movimento tellurico è stato percepito sino a Vasto e si è verificato a 22 chilometri di profondità con diverse persone che, nell'immediato, hanno provato giustificata paura ma che, con il passare del tempo, si sono tranquillizzate.

Una sequenza sismica, unito, peraltro, a un peggioramento delle condizioni meteo, con forti precipitazioni e temporali. La prima alle 4.38 seguita poi da una replica alle 6.52.