Skype e WhatsApp, in arrivo normativa europea più stringente

Skype e WhatsApp, in arrivo normativa europea più stringente

La Commsione, dunque, starebbe studiando il maniera per adattare le regole Ue applicate agli operatori tradizionali a questo diverso contesto concorrenziale, per inserire questi aggiustamenti nella riforma delle tlc Ue che sarà presentata a settembre. Chi e' vicino al dossier riferisce che si optera' per maggiori restrizioni agli 'Ott' piuttosto che per un allargamento delle maglie agli operatori tradizionali. E trattandosi per lo più di aziende americane, ora l'Europa scende in campo. Wigand cita per esempio le regole della sicurezza di rete, sensibilmente differenti. "La Commissione lavora effettivamente all´aggiornamento delle regole delle telecomunicazioni dell´Ue", ha spiegato la portavoce, sottolineando i cosiddetti servizi di comunicazione "over the top" (Ott), come appunto WhatsApp e Skype, sono sempre più equiparabili a quelli offerti dagli operatori tradizionali. A differenza dei gruppi di tlc, i competitor dei servizi online sono player globali che possono sfruttare da un punto di vista commerciale il traffico dei dati raccolto, ha accusato infatti Orange in risposta alla consultazione pubblica sulle proposte di riforma.

La Commissione europea prepara il giro di vite su Skype e WhatsApp e sugli altri servizi di comunicazioni online.