Sequestro di persona: polizia Pescara arresta due giovani

Sequestro di persona: polizia Pescara arresta due giovani

Gli arrestati all'alba di sabato scorso dagli agenti della Squadra Mobile di Pescara in via Lago di Capestrano sono Omar D'Amico 23 anni e Pierluigi Bellia (21), entrambi residenti a Chieti. I due sono stati bloccati a Rancitelli, in via Lago di Capestrano, mentre picchiavano in auto un giovane, anche lui di Chieti, un ventinovenne incensurato.

I poliziotti hanno seguito per un po' il veicolo, fino a quando il conducente si è fermato ed è sceso sussurrando quanto stava accadendo e chiedendo aiuto. Pochi minuti e inizia l'incubo: minacce e botte al malcapitato, i due gli prendono il telefonino e il portafogli ma, siccome non ha contanti, lo costringono a fermarsi e prelevare 100 euro. La vittima, scendendo dall'auto all'arrivo della polizia, ha subito chiesto aiuto, dicendo agli agenti di essere stato sequestrato e rapinato dai due giovani. Due auto civette della Polizia, accorgendosi della colluttazione all'interno dell'auto, sono intervenute arrestando i due delinquenti. La vittima è un 29enne di Chieti, finito in ospedale con una prognosi di 10 giorni.

I due sono stati arrestati e sono ora in carcere a Pescara.