Sassuolo-Pescara 0-3 a tavolino

Sassuolo-Pescara 0-3 a tavolino

Il Giudice Sportivo, all'esito delle verifiche effettuate, ha accertato che il Calciatore Antonino Ragusa non era stato inserito dall'U.S. Sassuolo Calcio S.r.l. nell'elenco dei 25 calciatori e non aveva, pertanto, titolo per prendere parte alla partita.

Fino a prova contraria comunque resta lo 0-3 a tavolino: il Sassuolo scende di diverse posizioni e dalla vetta della classifica ora è a 3 punti; il Pescara dal canto suo si ritrova d'un colpo a 4 punti con Roma e Napoli. La motivazione addotta dal giudice sportivo è la posizione irregolare di Antonino Ragusa, 26enne calciatore del Sassuolo schierato in campo da Di Francesco. Per inserire il nuovo acquisto il club ha dovuto sostituire un giocatore precedentemente inserito. Il Sassuolo sostiene di averla inviata, la Lega di non averla mai ricevuta.

Questo dovrebbe essere il testo della sanzione, pubblicato dal portale tuttomercatoweb.com: "Gara Soc. SASSUOLO - Soc. PESCARA". Il legale del Sassuolo, Avv.

"La normativa è complessa ed è stata modificata anche di recente. La societa' ha immediatamente attivato ogni verifica tecnica per chiarire l'accaduto, auspicando di dimostrare in appello la correttezza del proprio operato".

Pronto il ricorso: "Siamo tranquilli perché tutto quello che è stato fatto, è stato fatto in buona fede. Faremo ricorso, verificheremo e faremo reclamo per ottenere il ripristino del risultato che ci siamo guadagnati sul campo".

Non sono tardate ad arrivare le reazioni a caldo dell'Amministratore Delegate Carnevali, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24: "Abbiamo ricevuto la comunicazione della sconfitta a tavolino. Ora faremo le dovute valutazioni su cosa non ha funzionato, soprattutto sull'aspetto informatico". Riguardo al comunicato si parla di problemi con la Pec.