Rio: Omnium, Viviani "Punto a podio"

Rio: Omnium, Viviani

Al momento tutto pare remare nella direzione di una medaglia per Viviani. Poi Hansen e Gaviria a 118, Kluge e O'Shea a 114.

Grazie a quest'ultima prova nella quale Viviani ha conquistato 40 punti, ora in classifica generale è al secondo posto in una prova ancora tutta da giocare. La quarta specialità, quella del Chilometro da fermo, ha visto il successo del neozelandese Dylan Kennett (in 1'00 " 923) sull'australiano Glenn O'Shea (1'02 " 332), ma al terzo posto si è inserito l'azzurro (tempo di 1'02 " 338) che ha così guadagnato punti sul colombiano Fernando Gaviria (quarto), sul danese Lasse Norman Hansen (quinto), sul britannico Mark Cavendish (sesto), sul tedesco Kluge (nono) e soprattutto su Boudat, che ha chiuso appena in 11esima posizione. Restano nel pomeriggio il giro lanciato, alle 16 ora locale, e la corsa a punti, alle 17.23.

Si aggiunge Elia Viviani alla bellissima giornata per i colori azzurri a Rio 2016 che vede il veronese concludere la prima parte dell'Omnium al 2° posto complessivo a soli 2 punti dal leader provvisorio, il francese Thomas Boudat. Al 27enne veneto il podio dell'Omnium olimpico era già sfumato per un soffio quattro anni fa, a Londra, quando era giovanissimo e soltanto nella prova finale ha perso il Bronzo scivolando al 4° posto.

Fra le dispipline di Ciclismo in programma alle Olimpiadi di Rio 2016, c'è anche la gara di Omnium di Ciclismo su Pista Maschile, dove l'azzurro Elio Viviani si è piazzato settimo nella gara a Handicap, terzo nell'inseguimento individuale e primo nella corsa a eliminazione. Alle ore 21 italiane si disputera' la quinta prova del giro lanciato, che potrebbe incrementare il vantaggio di Viviani prima della corsa a punti, sesta e decisiva prova per l'assegnazione delle medaglie (ore 22.30).