Rimini, negoziante muore dopo litigio: caccia a coppia di turisti

Rimini, negoziante muore dopo litigio: caccia a coppia di turisti

Erano da poco passate le 20,30 di ieri quando una coppia di turisti dell'est Europa, molto probabilmente russi, sono entrati in un negozio di profumeria in viale regina Margherita a Marebello e, secondo quanto riferito da un testimone, la donna aveva iniziato a scattare foto all'interno e a provare profumi e creme senza chiedere nulla alla moglie del gestore che si trovava dietro il banco.

I due turisti sono ora ricercati dalle forze dell'ordine in tutti gli alberghi della provincia.

Si cerca una coppia di turisti.

Sarà l'autopsia a stabilire se l'uomo - caduto due volte nell'inseguimento - sia stato vittima di un tragico incidente oppure protagonista di un caso penalmente rilevante. Il titolare, irritato, ha iniziato a invenire contro la donna.

Il commerciante segue i due turisti, la discussione continua finché il 74enne non cade a terra: si rialza e insegue la coppia continuando a litigare e finisce nuovamente a terra ferito.

La moglie ha immediatamente chiamato i soccorsi, il commerciante è stato trasportato all'ospedale di Rimini dove è arrivato già in gravissime condizioni morendo poco dopo. L'autopsia in programma per mercoledì chiarirà se sia trattato di un infarto oppure di un trauma cranico.

La Procura di Rimini intanto ha aperto un fascicolo per omicidio preterintenzionale.

È in fase di elaborazione da parte della Polizia Scientifica un video estrapolato da una telecamera di sorveglianza in cui si notano i due turisti: un uomo dalla corporatura robusta con capelli corti brizzolati, una polo arancione e un paio di bermuda chiari con un bastone, forse claudicante, e una donna dalla corporatura normale, capelli castani a caschetto, con indosso un vestito rosa e una piccola borsetta. Intanto la Questura sta controllando gli hotel della zona per identificare la coppia dell'Est, della quale ha alcune foto estrapolate dalle telecamerte di videosorveglianza.