Renzi: comunque vada, elezioni nel 2018

Renzi: comunque vada, elezioni nel 2018

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Caffè della Versiliana a Marina di Pietrasanta, in provincia di Lucca. Io però ci sono rimasto male, alcuni nel mio partito mi hanno detto che bisogna smetterla di abbassare le tasse. "Se vuole fare la battaglia per difendere i posti e magari tornare in parlamento auguri, ma non si utilizzi il referendum per cercare la rivincita al congresso che si farà".

"Immaginiamo il referendum a ottobre 2016: saranno i cittadini a dire se sono riforme calate dall'alto". Il Presidente del Consiglio ha in effetti sempre detto che avrebbe lasciato la politica in caso di sconfitta del Sì al referendum sulla riforma della Costituzione (che si terrà, ormai pare assodato, nella seconda metà di novembre).

Elezioni nel 2018 "comunque vada il referendum", ha poi assicurato il premier, rispondendo a una domanda di Paolo Del Debbio, e aprendo un'ampia pagina dedicata alla consultazione sulla riforma costituzionale e alle polemiche di questi giorni, a cominciare da quella con l'associazione partigiani.

Nel mentre, il leader del Pd è anche notevolmente impegnato sul fronte internazionale.

"Tutti gli italiani dovrebbero essere orgogliosi che l'appuntamento sia in uno dei luoghi simbolo del nostro Paese. Ce n'è un grande bisogno". "Dobbiamo stare attenti per il debito alto, ma stiamo più attenti di tutti nella Ue". Anche se fonti della maggioranza danno una lettura meno immediata delle sue parole spiegando che il premier intendeva dire che si voterà nel 2018 perchè assolutamente convinto che il sì passerà. D'Alema è in compagnia di Berlusconi e Salvini, si sono ritrovati. In Versilia, Renzi ha incontrato una delegazione del comitato che si oppone alla direttiva Bolkenstein sulle aste delle concessioni balneari e prima ha visto in tivù una parte della finale della pallavolo maschile alle Olimpiadi (il Brasile ha battuto l'Italia 0-3). "Non è un voto su di me", ha aggiunto.

"Io lo so che ho perso dei voti ma quando vedo un bambino che rischia di annegare, la prima cosa è che quel bambino dev'essere salvato".
"Io dirò come la penso e lui dirà come la pensa, e poi ci daremo un abbraccio". Un anno e più di "opposizione al governo che appoggia" come ha fatto con l'esecutivo Letta potrebbe far risalire le sue quotazioni e una legge elettorale da fare ben sapendo che il PD ha una maggioranza autonoma almeno in una delle due Camere gli darebbe la possibilità di averne una che possa favorirlo, o almeno svantaggiare gli avversari.